martedì 22 settembre 2009

DIGITALE TERRESTRE:LA RAI OSCURA LA MONTAGNA PIEMONTESE...


Torino, 21 settembre 2009

Nel 30 per cento dei Comuni del torinese e del cuneese da giovedì 24 verrà interrotta la ricezione dei canali Rai

L’appello dell’Uncem Piemonte alla Regione Giovedì 24 settembre, chi abita in 68 Comuni montani delle Province di Cuneo e Torino, potrebbe non vedere i canali Rai sul proprio televisore. Una nuova scure si abbatte su chi risiede nelle terre alte. Dalle verifiche tecniche effettuate, risulta infatti che a seguito del passaggio dal sistema analogico a quello digitale, in 68 Comuni montani piemontesi (uno su tre nelle Province di Cuneo e Torino) verrebbe interrotta la ricezione di tutte le trasmissioni in onda sui canali Rai. Un rischio simile è prevedibile entro aprile 2010 per tutte le altre Province piemontesi “Una situazione insostenibile - afferma il presidente dell’Uncem Piemonte Lido Riba - di cui si è avuta conoscenza solo nelle ultime ore. Viene a mancare uno degli ultimi (e unici) servizi, quello della ricezione televisiva, presenti nelle vallate alpine”.
“Abbiamo chiesto alla Regione e al Governo di attivare subito le misure di emergenza - continua il presidente dell’Uncem Piemonte - in attesa di definire iniziative più stabili che prevedono notevoli investimenti sui ripetitori dislocati nelle nostre vallate. Dobbiamo evitare l’interruzione della fruizione del servizio televisivo pubblico a danno del trenta per cento dei Comuni del torinese e del cuneese”.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

3 commenti:

Andrew ha detto...

non ne sapevo nulla

Ale ha detto...

io sono del piemonte..ma devo ancora ricevere un mucchio di canali nuovi..

Andrew ha detto...

Ciao, sono Andrea del blog Diego Garcia. Ho creato un nuovo blog che si chiama 'Informare è un dovere'. Il link è http://andreainforma.blogspot.com/

Continuerò ovviamente ad usare anche Diego Garcia. Linka il mio blog nel tuo, e io farò lo stesso col tuo nel mio ovviamente. Scrivi Informare è un dovere come titolo del blog.

Fammi sapere sul mio