mercoledì 29 aprile 2009

IL FUTURO DI INTERNET PARTE DAL PIEMONTE...

REGIONE PIEMONTE,Cisco Italy e CSI-Piemonte hanno firmato un protocollo d’intesa che impegna al confronto e alla collaborazione per promuovere lo studio di soluzioni tecnologiche innovative per la Pubblica amministrazione, individuando opportunità e casi di eccellenza.
L’accordo prevede la creazione di gruppi di lavoro congiunti che esploreranno tre dei settori più importanti quando si parla di innovazione tecnologica e Internet: le “reti di nuova generazione” (Next Generation Network), il nuovo paradigma che si sta affermando a livello internazionale e che il CSI sta implementando sulla rete della PA piemontese; i Data Center, con la virtualizzazione e i meccanismi di business continuità; la “Unified Communication”, per la convergenza fra voce e dati.
E’ inoltre previsto che il Programma WI-PIE della Regione sia inserito in “Lighthouse Account”, l’iniziativa promossa da Cisco per connettere le amministrazioni pubbliche che rappresentano casi di successo per l’uso della tecnologia di rete e dei servizi, creando opportunità di scambio a livello nazionale e internazionale.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

3 commenti:

Antonio Candeliere ha detto...

interessante

Andrew ha detto...

davvero interessante si

sytry82 ha detto...

Sai il problemà sarà quando i server permetteranno di baipassare l'hard disk domestico, perchè a fronte di computer sempre più economici, la privacy di tutti ne risulterà notevolmente compromessa, e bisognerà studiare sistemi di difesa più efficaci contro i virus che altrimenti faranno danni molto più gravi di quelli che farebbero a livello di singoli computer.